Riciclandia

Sculture di luce sul territorio, con materiale riciclato

Alcune cose hanno il privilegio o destino che non si concede agli esseri umani: di rinascere o ricevere in dono una seconda vita.
Un destino per gli oggetti inanimati che non richiede miracoli di spirito, ma umili parole -riciclo-riuso. Il riuso è la declinazione attuale dell’antico modello di vita contadina o comunque antecedente il boom industriale. Quando un oggetto non è più buono per la funzione per cui è stato fatto, possiamo inventargli usi diversi, magari mettendone tanti insieme (come le sculture fatte con le bottiglie di plastica) con creatività e fantasia. Questa filosofia di vita, fatta di piccoli passi senza fare troppi danni, piccoli consumi, capacità di far durare le cose, in sintesi l’unico futuro sostenibile, il riuso ha un alto tasso di artigianalità spesso produce pochi esemplari, pezzi unici come le sculture luminose.